Verena D’Alessandro

Ariosamente

 

Opening: mercoledì 10 maggio 2017 ore 18.30 - 21.30

Exhibition: 10 maggio - 30 giugno 2017

28 Piazza di Pietra - Fine Art Gallery

Palazzo Ferrini - Cini | P.zza di Pietra 28, Roma

06.94539281 | galleria28pdp@gmail.com | www.28piazzadipietra.com
Orario d’apertura: martedì-sabato 11-13/16.30-20 e su appuntamento
Domenica e lunedì mattina chiuso

La galleria 28 Piazza di Pietra presenta dal 10 maggio al 30 giugno 2017 Ariosamente, una personale della pittrice Verena D’Alessandro.

Dopo il successo della mostra presso la Pinacoteca d’Arte Contemporanea di Gaeta della scorsa primavera e la recente esposizione parigina, Verena D’Alessandro torna ad esporre a Roma con una serie di opere per la maggior parte inedite.

04 Paesaggio in blu-notte n1
05 Paesaggio in blu-notte n2
06 Paesaggio in blu-notte n3
07 Paesaggio in blu-notte n4
08 Paesaggio in blu-notte n5
09 Paesaggio in blu-notte n6
10 Paesaggio in blu-notte n7
11 Paesaggio in blu-notte n8
12 Paesaggio in blu-notte n9
14 BiancoNeve
15 In contiguita
16 Spunta un sole pallido
17 Sorvolo
19 Lupo solitario
20 Vulcano innevato
22 Contemplazione sospesa
23 Incursione silenziosa

Le opere in mostra, tutte olio su tela o cartoncino e di diversi formati, sono caratterizzate da una raffigurazione tricromatica del paesaggio in cui a dominare è il colore blu notte.

L’esposizione, articolata sui due livelli della galleria, è quindi un omaggio ai paesaggi montani, alle atmosfere silenziose e ovattate di questi luoghi, riconoscibili e al contempo irreali, rappresentati attraverso l’uso di un linguaggio pittorico che tende a liberarsi dei dettagli.
Visioni utopiche che rimandano alle atmosfere tipiche di un luogo senza ricercare la verosimiglianza dello stesso. Luoghi immaginati o sedimentati nella memoria di cui l’artista restituisce le atmosfere mediante una raffigurazione del paesaggio che privilegia il potere evocativo della rappresentazione pittorica più che la sua capacità descrittiva.
I dipinti di D’Alessandro non mirano a essere copie del reale quanto archetipi di una data situazione o stato d’animo che scaturisce dalla suggestione di questi paesaggi attraverso un linguaggio pittorico volutamente sintetico e caratterizzato da un forte equilibrio nella composizione dello spazio.

 

 

 

Restiamo in contatto:



Joomla Extensions powered by Joobi